Biografia

Giuliana Corni si è diplomata con il massimo dei voti in pianoforte al Conservatorio “N. Paganini” di Genova sotto la guida di L. B. Arcuri e di M. Damerini per la musica da camera.

Ha seguito corsi di perfezionamento a Vienna con A. Jenner e al Mozarteum di Salisburgo con A. Jasinsky.

Presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza ha frequentato stages d’improvvisazione pianistica con C. Montandon dell’Istituto Jaques-Dalcroze di Ginevra.

Svolge attività concertistica sia in formazioni cameristiche sia come solista: ha partecipato al festival internazionale di Torre del Lago Puccini e al festival di Fermo, ha suonato per la G.O.G. di Genova, per la Società dei Concerti di Milano, con l’orchestra Sinfonica di Sanremo e con l’Accademia Filarmonica e l’orchestra della Fondazione Arena di Verona; all’estero ha tenuto concerti in Australia (Conservatorio di Sydney e Piano Teachers Association) e Slovacchia (Orchestra Sinfonica di Zilina). A New York ha suonato per il Dipartimento degli Affari Culturali e alla Juilliard School of Music.

Ha effettuato registrazioni per la RAI e ha realizzato l’incisione dell’opera pianistica di J. N. Hummel per la casa discografica Dynamic, ricevendo ottime recensioni sia in Italia che all’estero.

Da molti anni coltiva la passione per la danza che dopo alcune esperienze in flamenco e danza africana è diventata ricerca vera e propria nel 2000, con la scoperta della danza contemporanea e l’incontro con la coreografa e danzatrice Martine Susana con la quale studia tuttora.

La sua ricerca personale si è quindi estesa all’ambito  dei  rapporti tra musica e movimento, portandola a frequentare il corso quinquennale di espressione corporea con S. Martinet al Conservatorio “C. Pollini” di Padova, in seguito al quale è iniziato un lavoro di approfondimento incentrato in particolare sulla tecnica pianistica come espressione artistica e coreutica.

Insieme a G. Guardabasso ha tenuto corsi post-diploma sulla didattica del pianoforte per l’aggiornamento degli insegnanti.

È invitata regolarmente da associazioni e scuole per seminari di ricerca e formazione incentrati sul movimento corporeo, la tecnica e l’improvvisazione. È stata invitata, tra gli altri, dai Conservatori di Trento e Fermo, dall’Istituto pareggiato di Reggio Emilia,dalla Summer Academy Silenzio Musica di Montefiore Conca (Rm) e dalla SIEM.

Vincitrice del concorso nazionale per titoli ed esami per la cattedra di pianoforte, è docente presso il Conservatorio “F. Venezze” di Rovigo.

Nell’ambito musicologico tiene conferenze-concerto, collaborando con prestigiosi Enti quali l’Accademia Filarmonica di Verona,  la Steinway Society e il Circolo dei lettori di Verona.

Nel settembre 2012 è uscito il volume “Come una danza”,  frutto della sua ricerca didattica e metodologica e della lunga esperienza come formatrice degli insegnanti di pianoforte.

Recentemente è stata coinvolta in un progetto di ricerca sul tema “Musica e medicina” promosso dal Conservatorio di Rovigo in collaborazione con le Università di Ferrara e Padova.